logo Biblioteca Catalogo Generale della Biblioteca Interdipartimentale di Ateneo
logo Biblioteca FINE SESSIONE | IDENTIFICATI | PREFERENZE | CATALOGHI | COMMENTI | AIUTO |  
logo Biblioteca | Scorri indici | Ricerca | Lista dei risultati | Ricerche precedenti | Basket |  
 
 
   |  Aggiungi al Basket  |  Aggiungi al Basket  |  Localizza  |  Richiesta ILL  |  Salva/Mail  |  Salva sul Server  | 
 

Visualizzazione completa del record

Scegli formato: Standard Scheda catalografica Citazione Tag nomi Tag MARC
Formato   Monografia
ID n.   000030073
ISBN   ISBN 88-430-3015-9
Titolo   LinkLa lingua nei lager nazisti / Donatella Chiapponi ; prefazione di Brunello Mantelli
Pubblicazione   LinkRoma : Carocci, 2004
Descr.   140 p. ; 22 cm
Serie   LinkStudi storici Carocci ; 63
Lingua   ita
Sommario   Lagersprache è detta la lingua usata nei campi di concentramento nazisti. Questo linguaggio era spesso costituito da un impasto plurilingue - con predominanza del tedesco - espressione della composita popolazione multietnica e cosmopolita internata. L’autrice disegna le caratteristiche di questa "lingua internazionale" centrata sulle necessità più elementari: "pane", "freddo", "dolore", "botte" erano i termini più usati di un linguaggio di sopravvivenza in cui la violenza fisica costituiva "una variante dello stesso linguaggio". L’impoverimento lessicale configurava un gergo essenziale, ridotto, estremo. Se questa era la lingua dei dominati, quella dei dominatori manifestava un distillato di violenza.
Legame   Studi storici Carocci
Soggetto   LinkGergo dei deportati - Campi di concentramento tedeschi - 1939-1945
Class. Dec. Dewey   408 (22. ed.)
Il linguaggio in riferimento a categorie di persone
Autore   LinkChiapponi, Donatella
Autore secondario   LinkMantelli, Brunello
 
Biblioteca e copie   Polo Storico-UmanisticoLibrary Info


Chiudi Sessione - Preferenze - Commenti - Aiuto - ILL - Ex Libris - Ricerca per scorrimento - Ricerca per parole - Lista risultato - Ricerche Precedenti - Scegli il Catalogo - Basket